Un cartoccio per quattro

by chiaratraifornelli

Al cartoccio, ma al vapore.

Un’alternativa della cottura al vapore classica, fatta con il cestello di bambù o di metallo e di cui abbiamo parlato in questo articolo, è proprio il cartoccio.

Questa preparazione classica francese si chiama en papillote, e consiste nel mettere il pesce (crostacei o filetti o bocconcini) oppure il pollo (sempre a bocconcini) ben chiuso nella carta forno (o carta fata), magari con un pò di liquido aggiunto.

AROMATIZZARE IL CARTOCCIO

Nel cartoccio si possono aggiungere aromi, come erbe aromatiche, zenzero, cipolla affettata e spicchi di limone, così come altre verdure affettate finemente o sminuzzate, che cuoceranno al vapore insieme al pesce o al pollame.

I cartocci sono meravigliosi contenitori individuali che si devono aprire a tavola, lasciando che i meravigliosi aromi fuoriescano mentre li si apre.

TUTTI I VANTAGGI DI QUESTO TIPO DI COTTURA

I cartocci si possono preparare con qualche ora di anticipo (mettendoli poi in frigorifero in una teglia coperti con la pellicola) e infornare quando arrivano gli ospiti.

All’interno dei cartocci si mantengono (come per la cottura al vapore) tutte le proprietà nutritive degli alimenti, quindi è consigliato per verdure, pesce e frutti di mare.

Non è richiesto alcun grasso aggiunto: possiamo non condire completamente il nostro cartoccio, per poi utilizzare un filo d’olio a crudo di ottima qualità poco prima di servire.

In queste immagini potete vedere quattro tipi di cartoccio con il pesce differenti: partiamo dall’alto con il pesce persico a cui ho abbinato spinaci, fagiolini e broccoli. Condito con solo un po’ di succo di limone, sale e pepe.

Poi, il merluzzo in due versioni: a bocconcini, con pomodorini, capperi, prezzemolo e peperoncino; filetto intero con finocchi, cavoletti di Bruxelles, curcuma e un filo d’olio.

Ed infine, per chi ama i sapori etnici: mazzancole con erba cipollina, zenzero, salsa di soia e qualche fettina di aglio!

Semplicemente MERAVIGLIOSI!

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.